“La cosa importante da fare è evitare che questi cortei possano diventare un potenziale focolaio, perché il fatto che siano partecipati da persone che non sono vaccinate e non utilizzano la mascherina, credo possa essere qualcosa che dal punto di vista sanitario può essere pericoloso”. Lo ha detto il presidente della Regione Attilio Fontana, a margine del punto stampa per la presentazione del progetto ‘Folle Amore. Arte Musica e Teatro’ che da Milano si trasferirà alla Villa Reale di Monza nelle giornate di giovedì 11 e venerdì 12 novembre.
“Poi non dimentichiamo che credo si debba anche rispettare il lavoro dei commercianti che hanno nel sabato la giornata che dovrebbe essere di maggiore incasso, quindi impedirglielo o ridurre la loro possibilità di svolgere il loro lavoro credo non sia giusto. Credo che perciò, da questi due punti di vista, debbano essere valutate queste manifestazioni. Io sono per la libertà di espressione di ogni tipo e ogni forma di dissenso, però nel rispetto di certe regole e principi”, ha aggiunto Fontana. (MiaNews)

Commenti FB
Articolo precedenteI no green pass milanesi: “Impossibile trattare con la Questura”
Articolo successivoCovid, Moratti: “Il 95% dei ricoverati non è vaccinato”
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati