Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella stamane è arrivato a Bergamo per inaugurare la nuova sede dell’Accademia della Guardia di finanza, i cui corsi sono da oggi tutti raggruppati a Bergamo, nel complesso degli ex Ospedali Riuniti. All’appuntamento erano presenti fra gli altri, oltre al capo dello Stato, il ministro dell’Economia Daniele Franco, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini e il ministro dell’Università Maria Cristina Messa. Alla cerimonia hanno partecipato anche il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori e il Presidente della Regione Attilio Fontana: “Da oggi la nuova sede dell’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo accoglierà gli allievi della scuola di formazione e di quelle di specializzazione, provenienti da tutta Italia. Un motivo di orgoglio per la nostra regione, -ha detto Fontana- un altro simbolo di ripartenza in uno dei territori più colpiti dalla pandemia”.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella accolto da Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo,in occasione dell’inaugurazione della nuova sede dell’Accademia e all’apertura dell’anno di studi 2021/2022 della Guardia di Finanza
(Foto di Francesco Ammendola – Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)
Commenti FB
Articolo precedenteLitiga e prende a forchettate l’ex affittuario, arrestato
Articolo successivoNo green pass, Sala querela Il Giornale e La Verità
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.