Nel 2022 Milano capitale della missione

A presentare l'iniziativa in programma tra un anno l’Arcivescovo Mario Delpini e Zakia Seddiki, moglie di Luca Attanasio.

21

Nell’autunno del 2022 Milano ospiterà il Festival della Missione “Vivere per dono”: quattro giorni che trasformeranno il capoluogo lombardo nella capitale del  mondo missionario italiano. L’evento è promosso insieme alla Diocesi di Milano dalla Fondazione Missio Italia e da Cimi, la Conferenza degli Istituti Missionari in Italia. A distanza di un anno, parte la lunga fase preparatoria, un vero e proprio Prefestival. Un programma che si terrà  a Milano e in altre città italiane con l’idea di far uscire la missione dai suoi circuiti più consueti, avvicinando non solo chi è già parte della realtà missionaria italiana, ma anche chi di missione sa poco o nulla. A tenere a battesimo l’avvio di questa fase, questa mattina nella Sala conferenze della Curia arcivescovile milanese, sono intervenuti l’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini e tre testimoni che con la loro vita rendono concreto il tema del Festival: Zakia Seddiki, attivista e moglie di Luca Attanasio, l’ambasciatore italiano nella Repubblica democratica del Congo, assassinato lo scorso 22 febbraio; padre Christian Carlassare, religioso e missionario vicentino, vescovo di Rumbek (Sud Sudan), sopravvissuto a un attentato il 25 aprile 2021; padre Pier Luigi Maccalli, religioso e missionario della provincia di Crema, liberato dopo due anni di prigionia dai miliziani jihadisti che lo avevano rapito in Niger. I contenuti del Festival sono stati illustrati da Agostino Rigon, direttore generale, e Lucia Capuzzi, direttrice artistica. Saranno presenti alla conferenza anche don Giuseppe Pizzoli, presidente del Festival e direttore della Fondazione Missio Italia, e padre Gianni Treglia, missionario della Consolata, in rappresentanza di Cimi.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.