Mattia Olivieri, Figaro al cento per cento (intervista)

56

Mattia Olivieri, Figaro al cento per cento

di Clizia Gurrado

Abbiamo incontrato Mattia Olivieri, voce nobile e fraseggio elegante, classe 1984, di Sassuolo, applauditissimo Figaro nella nuova produzione de Il Barbiere di Siviglia con il maestro Riccardo Chailly sul podio e Leo Muscato alla regia.

Olivieri è conosciuto e amato dal pubblico scaligero per una ricca galleria di personaggi da Belcore nell’Elisir d’Amore con Fabio Luisi al Dottor Malatesta nel Don Pasquale diretto da Chailly. E ancora Mercutio in Roméo et Juliette diretto da Lorenzo Viotti e Prosdocimo nel Turco in Italia con Diego Fasolis.

Domani sera (15 ottobre) l’opera di Gioachino Rossini torna in scena per l’ultima recita in cartellone.

Un Barbiere di Siviglia che ha debuttato con una sala contingentata e si è ritrovato poi con il pubblico al cento per cento. Una grande emozione per tutti gli interpreti e i musicisti. Sentiamo da Figaro stesso come ha affrontato questo ritorno alla “normalità” e come si è calato nel ruolo del factotum caro a tutti noi.

Di seguito la nostra intervista:

 

IL BARBIERE DI SIVIGLIA

di Gioachino Rossini

Riccardo Chailly, direttore

Leo Muscato, regia

Federica Parolini, scene

Silvia Aymonino, costumi

Alessandro Verazzi, luci

Nicole Kehrberger, coreografia

Mattia Olivieri, Figaro

Svetlina Stoyanova, Rosina

Maxim Mironov / Antonino Siragusa, Conte di Almaviva

Marco Filippo Romano, Bartolo

Nicola Ulivieri, Basilio

Costantino Finucci, Fiorello/Ufficiale

Lavinia Bini, Berta

Orchestra e Coro del Teatro alla Scala

Maestro del Coro Alberto Malazzi

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.