La Lombardia si conferma in zona bianca e a rischio basso. “Dal monitoraggio settimanale della Cabina di Iss e Ministero della Salute – spiega il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana – arrivano dati confortanti”. Rispetto alla scorsa settimana scendono infatti sia il tasso di occupazione dei posti letto in area medica, dal 7 al 6%, che l’incidenza sui 100.000 abitanti che pass da 30 a 26. Stabile quello delle terapie intensive al 4%.
“Sono numeri incoraggianti – conclude il presidente della Regione – che fanno ben sperare considerato che questo trend si mantiene nella nostra regione da oltre tre mesi e che la scuola è ricominciata da più di 15 giorni. Le prossime settimane saranno determinanti per avere conferme ancora più solide, ma questi primi segnali infondono fiducia”.

Commenti FB
Articolo precedentePrecipita da 10 metri, muore operaio ad Opera (Mi)
Articolo successivoCovid, Lombardia: in diminuzione i ricoveri, 381 i nuovi positivi (0,7%)
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati