Arrestati due rapinatori seriali, avrebbero messo a segno 11 colpi [VIDEO]

20

La Polizia di Stato ha eseguito, martedì scorso a Milano, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dalla Sezione Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Milano, Sara Cipolla, nei confronti di due milanesi di 37 e 39 anni, entrambi con precedenti di polizia, ritenuti responsabili di undici rapine a farmacie e altri esercizi commerciali del capoluogo, nonché di ricettazione in concorso di un ciclomotore provento di furto ed utilizzato per portarle a termine.
L’attività investigativa condotta dai poliziotti del Commissariato Mecenate ha preso il via dai dati elaborati dall’Ufficio Analisi Criminale della Divisione Anticrimine della Questura con riferimento alla georeferenziazione di numerose rapine a farmacie, supermercati e Compro-Oro, tutte compiute in estate da più persone con modalità simili. Protagonista di tutti gli episodi è il 39enne M.G. che risulta aver consumato le rapine con due diversi complici: il 37enne M.D., nei cui confronti è stata eseguita l’ordinanza di custodia cautelare, e una seconda persona sulla quale sono in corso approfondimenti investigativi. I malviventi usavano un metodo consolidato: arrivavano in coppia nei pressi dell’obiettivo, con alcuni minuti di anticipo per verificare le condizioni ottimali per compiere il colpo, quindi si fingevano clienti ed entravano nel negozio, a quel punto indossando berretti, caschi e la mascherina di protezione individuale, dopo aver intimidito il personale con minacce, esibendo armi da taglio, arraffavano il denaro contenuto nella cassa e lo riponevano in un sacchetto di plastica bianco prima di fuggire a bordo di uno scooter rubato.
Tutte le 11 rapine sono state commesse dai rapinatori, originari del Corvetto, nella zona tra via Ripamonti e via Lomellina con incursioni nell’hinterland del sud Milano.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.