«I contenuti della chat della Giunta vogherese, divulgati a mezzo stampa, non fanno che gettare ulteriore vergogna su di un’amministrazione comunale imbarazzante. Una Giunta che ha dimostrato, nei fatti e dopo aver fallito su tutti i fronti, di essere totalmente inadeguata. Una classe politica, a trazione Lega, capace di umiliare e mortificate l’intera città di Voghera e tutti i suoi cittadini» così il consigliere regionale Simone Verni, commenta la frase: “Finché non si comincerà a sparare sarà sempre peggio” attribuita al neo Assessore alla sicurezza del Comune di Voghera Giancarlo Gabba. Il quale, con queste parole, si rivolgeva in chat alla Sindaca Paola Garlaschelli e ai colleghi di maggioranza, circa un mese prima dell’omicidio di Youns El Boussettaoui, per il quale l’ex Assessore Massimo Adriatici è ora agli arresti domiciliari, con l’accusa di eccesso colposo di legittima difesa.
«Il giorno in cui questa Giunta toglierà il disturbo e mi auguro lo faccia scusandosi, sarà sempre troppo tardi. I vogheresi meritano di meglio. Auspico che quanto accaduto e quanto continua ad emergere, faccia comprendere ai cittadini l’importanza del proprio voto e i danni che la becera propaganda del centrodestra può fare quando non resta confinata nelle chat e nei canali social» conclude Verni.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.