No vax, i pm milanesi valutano l’associazione a delinquere

Il pool antiterrorismo della Procura di Milano sta scavando nel materiale sequestrato dopo le perquisizioni seguite al corteo con l'assalto al gazebo del M5S.

15

I magistrati del pool antiterrorismo della Procura di Milano stanno valutando l’ipotesi di contestare anche l’associazione a delinquere per gli indagati dell’ala più oltranzista no vax, quella responsabile per esempio dell’assalto al gazebo M5S durante uno degli ultimi cortei non autorizzati. Sarebbero pronte, a quanto riferito dalla stampa questa mattina, anche ulteriori iscrizioni nel registro degli indagati. I pm, che nei giorni scorsi, hanno disposto la perquisizione per otto indagati per istigazione a delinquere dopo aver scoperto un fitto scambio di messaggi nei quali si parlava di azioni violente, stanno analizzando i contenuti di pc, tablet e computer sequestrati che potrebbero contenere elementi a riprova di una possibile deriva violenta dei vari gruppi no vax, no green pass ecc. che si ritrovano ogni sabato in piazza. Sotto controllo in particolare i canali Telegram dove, per esempio, è attivo un gruppo,  amministrato da un portinaio milanese, dove si parla di azioni farneticanti come “lanciare tritolo sul Parlamento” o aggredire giornalisti e troupe TV”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.