Movida, Milano: prorogato al 5 ottobre il divieto di vendere cibo e bevande da asporto

34

È stato prorogato fino al 5 ottobre il divieto nelle zone della movida di vendere o somministrare cibi e bevande da asporto in bottiglie e contenitori di vetro o in lattina, dalle 22 alle 5. Potranno essere utilizzati soltanto contenitori di carta o plastica previa spillatura o mescita delle bevande. L’uso del vetro e delle lattine sarà consentito esclusivamente all’interno dei locali o nei plateatici con servizio al tavolo. È quanto stabilito dalla nuova ordinanza comunale per proseguire nell’obiettivo di rendere più sicure e pulite le piazze, le vie e i quartieri maggiormente frequentati la sera e nelle ore notturne. Il provvedimento riferisce Palazzo Marino, motivato appunto da ragioni di tutela del decoro, dell’ambiente, del patrimonio culturale e della sicurezza, si applica a tutte le tipologie di esercizi di vicinato, medie e grandi strutture di vendita, attività commerciali, artigiani per asporto, pubblici esercizi, distributori automatici e street food che lavorano nelle aree del Duomo, dell’Arco della Pace, di Ticinese, Darsena, Navigli e Tortona, di Nolo, di corso Como, Gae Aulenti, Garibaldi e Brera, Isola, Melzo e Lazzaretto. In queste ultime due aree, fino al 3 ottobre, sarà vietato vendere o cedere a qualsiasi titolo per asporto bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, sempre dalle 22 alle 5 del giorno successivo. Lo stesso divieto di vendita per asporto di alcolici è oggetto anche di una terza ordinanza per l’area di Largo La Foppa e di corso Garibaldi (nel tratto tra La Foppa e piazza XXV Aprile). In questo caso il divieto è attivo, sempre dalle 22 alle 5, nelle notti tra il venerdì e il sabato e tra il sabato e la domenica, oltre alle giornate festive e prefestive. Le tre ordinanze si pongono in continuità con il Protocollo firmato il 3 agosto scorso in Prefettura a Milano “finalizzato alla collaborazione per la realizzazione di azioni congiunte a favore dei giovani nell’ambito del divertimento notturno nelle zone della ‘Movida’ per la prevenzione ed il contrasto dei comportamenti antisociali”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.