La beffa del bonus tv: solo uno su dieci riuscirà ad averlo

I cento milioni stanziati dal governo Draghi non basteranno per dare a tutti il rimborso da 100 euro. Il canone per mantenere il carrozzone Rai invece lo dobbiamo pagare tutti.

105

Lunedì parte il bonus governativo da 100 euro per l’acquisto dei televisori compatibili con il nuovo digitale terrestre ma solo uno su dieci riuscirà a ottenerlo. Tutti gli altri dovranno comprarsi una nuova tv o un decoder per la ricezione del segnale pagando interamente di tasca propria. Il cambio alla nuova banda avverrá a partire da metà ottobre. È il grande affare delle frequenze da liberare per la telefonia che ci costringerà a usare una nuova tecnologia. Ma è un affare che pagano gli utenti, già obbligati a sborsare il canone in bolletta anche se magari non guardano i canali Rai, e ora obbligati anche ad adeguarsi alle nuove modalità di trasmissione o acquistando una tv compatibile, se quella che c’è in casa non lo è, o dotandosi di un decoder. L’incentivo governativo non basta per tutti però. Come scrive in prima pagina il Sole 24 Ore di oggi, i 100 milioni stanziati dal governo Draghi copriranno solo il 10% dell’utenza. Un’altra beffa, dopo quella della cancellazione del cashback.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.