Il Dna conferma, il corpo ritrovato in Valcamonica è di Laura Ziliani

Ora si attendono gli esami tossicologici sul corpo della'ex vigilessa, scomparsa l'8 maggio scorso da Temù.

25
Foto dal profilo facebook di Laura Ziliani

L’esame del Dna ha confermato che è di Laura Ziliani il corpo ritrovato tra la vegetazione a Temù, in Valcamonica (Bs) domenica 8 agosto. L’esito della comparazione tra il Dna del cadavere e quello della figlia mezzana della donna scomparsa l’8 maggio scorso, è stato depositato in Procura dai medici di medicina legale degli Spedali civili di Brescia. Già in fase di autopsia il corpo era stato riconosciuto per una ciste sotto il piede destro. Serviranno ancora alcuni giorni prima che i medici della medicina legale degli Spedali civili di Brescia forniscano alla Procura gli esiti degli esami tossicologici effettuati sul corpo della donna. “L’esame tossicologico potrebbe chiarire molti aspetti” riferiscono fonti giudiziarie. Gli inquirenti escludono che il corpo sia stato portato in un secondo momento sul luogo dove poi è stato ritrovato. Le immagini registrate dai droni durante le ricerche lo escluderebbero.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.