Ricatto per un video hot, la vittima va dai carabinieri

Legnano: minacciava una donna di diffondere le immagini di un rapporto sessuale se non avesse pagato 5mila euro. I militari organizzano la trappola con la collaborazione della vittima.

30

Nel pomeriggio del 6 agosto i Carabinieri di Legnano hanno arrestato estorsione un cittadino albanese 40enne, nullafacente, coniugato. Nei giorni precedenti una donna albanese 50enne, vedova, si era recata presso una Stazione Carabinieri del Legnanese e, in lacrime, aveva raccontato di aver conosciuto  un connazionale con il quale aveva avuto rapporti sessuali consenzienti. Il 4 agosto, durante uno di questi incontri, lui l’aveva ripresa con il cellulare. Subito dopo però aveva cambiato atteggiamento, minacciandola di divulgare il video sui social network e di inviarlo ai familiari di lei, chiedendo 5000 euro in contanti. I militari, con l’autorizzazione del pm, hanno organizzato la trappola. Nel giorno e nel luogo convenuto l’uomo si è presentato puntualmente all’appuntamento ricevendo dalla donna, che aveva un microfono nascosto, una parte del “riscatto”, con banconote che i militari avevano precedentemente segnato. Vista l’esiguità del denaro consegnato dalla donna, l’ha nuovamente e pesantemente minacciata richiedendo immediatamente altro denaro. A quel punto è scattato il blitz dei Carabinieri che lo hanno bloccato. Al momento dell’arresto l’uomo aveva il denaro ancora in una mano e nell’altra il proprio cellulare, al cui interno è stato trovato il video che, da primi accertamenti, non risulta essere stato divulgato. L’uomo nel frattempo è stato portato nel carcere di Busto Arsizio (VA) a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.