Movida, a Pavia divieti fino a fine luglio

Prorogata l'ordinanza del sindaco che prevede la chiusura anticipata per bar e locali pubblici e il divieto di vendita di alcolici dalle 24 alle 7.

51

Prorogata fino al 31 luglio l’ordinanza che il comune di Pavia aveva adottato lo scorso 18 giugno per contrastare i fenomeni di “malamovida” in città durante le ore notturne. Il sindaco Mario  Fracassi ha firmato il nuovo provvedimento con cui conferma la chiusura notturna di bar e locali pubblici all’1 di notte dalla domenica al giovedì, alle 2 il venerdì e il sabato. Per i pubblici esercizi resta vietata la vendita di alcolici dalle 24 alle 7; per le attività artigianali (come pizzerie d’asporto, piadinerie e kebab) ed esercizi commerciali (supermercati, negozi al dettaglio e distributori automatici), il divieto è in vigore tra le 21 e le 7. Su tutto il territorio comunale è vietato il consumo di bevande alcoliche tra le 24 e le 7. Per chi non rispetterà le regole sono previste multe da 400 a 3mila euro e la chiusura temporanea dell’attività da 5 a 30 giorni. “Quello che emerge dalle prime due settimane di sperimentazione è che l’impatto dell’ordinanza ha avuto effetti positivi – sottolinea il sindaco Mario Fabrizio Fracassi -. Abbiamo quindi deciso, a seguito di un proficuo confronto in maggioranza, di confermare le misure adottate, estendendole a tutto il mese di luglio”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.