M5S, Calenda Milano: “liberiamoci di questi buffoni” [VIDEO]

40

“I Cinque Stelle non solo stanno esplodendo ma hanno espresso veramente il degrado della cultura politica di questo Paese. Io penso che vadano cancellati dalla storia politica del Paese, e trovo che tutti i tentativi di tenerli in piedi da parte del Pd sono pericolosissimi e sbagliati”. Lo ha detto Carlo Calenda, leader di Azione, a margine del confronto di questo pomeriggio con il sindaco Giuseppe Sala al Teatro Franco Parenti. “Penso che nessuno può credere che la settima potenza industrializzata del mondo è stata ed è in parte in balia di questi scappati di casa. Non credo che sia prima ancora che giusto, dignitoso vedere sui giornali la discussione tra Grillo e Conte. Penso che debbano semplicemente sparire, tornare a fare i lavori che facevano prima. Sono ormai quasi dieci anni che hanno riversato su tutti insulti, pretese di onestà, tradendo tutti i loro principi. E stiamo ancora qui e c’è ancora qualcosa che li osa definire alleati naturali. Ma di che stiamo parlando? Liberiamoci di questi buffoni”, ha concluso Calenda.

Commenti FB
Articolo precedenteRiprendono gli sfratti, a rischio migliaia di famiglie
Articolo successivoLealtà e Azione apre sede a Gaggiano, rischio tensioni
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.