Lealtà e Azione apre sede a Gaggiano, rischio tensioni

L’organizzazione di estrema destra prepara una festa per il nuovo spazio nella cittadina del Milanese. L’Anpi: si ispirano alle SS, non concedere spazi.

140

Nel marzo 2020 aveva preso posizione anche il presidente dell’Anpi provinciale di Milano, Roberto Cenati, contro l’apertura di una sede di “FEDERrAZIONE” – movimento che raggruppa la galassia di movimenti che fa capo a Lealtà e Azione – poi rimandata, a Gaggiano, nel sud ovest milanese; ora la questione, su cui il sindaco del Comune del Milanese, Sergio Perfetti, aveva espresso la propria contrarietà, torna a far discutere. Il movimento, infatti, annuncia il 4 settembre la “Festa del Sole” (ancora top secret il luogo) e per il giorno successivo l’inaugurazione di una nuova sede a Gaggiano, in via Matteotti. “La festa del sole non si fermerà al sabato, continueremo a festeggiare anche il giorno dopo – si legge nel post del movimento – con l’apertura di in nuovo avamposto di libertà! Siamo lieti di invitarvi ufficialmente all’inaugurazione della nuova sede di Milano Sud, un’inaugurazione sofferta e sudata a causa della pandemia. Ci troveremo alle ore 17 a Gaggiano in via Matteotti 58 per continuare insieme la nostra due giorni comunitaria”.
Oltre all’apertura della sede nel marzo 2020, iniziativa poi rinviata anche a seguito dell’emergenza Covid, altri momenti di tensione a Gaggiano si sono verificati quando a maggio 2020 l’associazione Bran.co, altra realtà della galassia di ‘Lealtà e Azione’ aveva promosso un’iniziativa di “spesa solidale”. Anpi anche in quel caso era intervenuta condannando l’iniziativa rivolta solo agli italiani. “Seguiamo con preoccupazione la notizia dell’apertura di una sede di Lealtà e Azione, organizzazione di estrema destra che si richiama al pensiero di Leon Degrelle, generale delle SS e a Corneliu Codreanu, fondatore negli anni trenta della Guardia di ferro rumena, movimento nazionalista e antisemita. La presenza di un movimento che si contrappone ai principi della Costituzione repubblicana rischia di mettere in pericolo la tranquillità di un importante comune della provincia di Milano”. Lo dichiara a Mianews Roberto Cenati, presidente provinciale di Anpi, in merito all’apertura il prossimo 4 settembre della sede del movimento politico a Gaggiano e della concomitante organizzazione della ‘Festa del Sole’. “Sulla ‘Festa del Sole’, sempre promossa dalla galassia di associazioni che fanno capo a Lealtà e Azione, chiediamo a tutti i sindaci della Provincia di Milano di non concedere spazi ad una associazione i cui principi confliggono con i valori fondanti della nostra Repubblica”, conclude Cenati. (MiaNews)

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.