Milano e la movida violenta; perquisizioni, un arresto e un espulso

Un arresto e un giovane straniero espulso dall’Italia.

31

Perquisizioni a carico di 8 persone, con un arresto, da parte della Polizia di Stato nell’ambito delle indagini sugli episodi di violenza, tra il 5 e 6 giugno, nelle zone della movida (Colonne di San Lorenzo e Darsena) e piazza dei Mercanti. I destinatari delle perquisizioni sono 8 giovani: sette ventenni e una ragazza minorenne, alcuni di loro sono italiani e altri nordafricani. Nell’ultimo mese, spiega la polizia, si sono registrati diversi episodi di violenza con la presenza di numerose persone, prevalentemente stranieri irregolari e gruppi di giovani autori, di violenze e aggressioni gratuite. Un giovane era stato addirittura immortalato con un machete alle Colonne di San Lorenzo durante una rissa.


A seguito delle perquisizioni, è stato arrestato un italiano di 29 anni, con precedenti per stupefacenti, furto e ricettazione, che è stato arrestato per detenzione di esplosivi. All’interno della sua camera da letto sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro 164 petardi con miccia pirotecnica denominati “New Rambo” di 40 grammi e 86 ordigni di manifattura artigianale, chiamati “cipolle”, tenuti in scatole in cartone, confezionati senza l’adozione di alcuna cautela, e su alcuni di essi c’era della polvere pirica, dovuta probabilmente al cattivo stoccaggio. Nei confronti del 29enne e di due tunisini, con precedenti in materia di stupefacenti, la Divisione Anticrimine ha emesso il provvedimento dell’avviso orale. Un terzo cittadino tunisino, con precedenti di polizia, è risultato destinatario di foglio di via obbligatorio e irregolare sul territorio nazionale, quindi l’Ufficio Immigrazione provvederà alla sua espulsione.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.