“Caso piscine”, assolto in appello l’ex sindaco Pd di Lodi Simone Uggetti

"Il fatto non sussiste" ha stabilito la Corte d'Appello di Milano. L'ex primo cittadino del Pd era stato arrestato nel 2016. "E' finito un incubo durato 5 anni" ha detto Uggetti, tra le lacrime, subito dopo la sentenza.

106

La Corte d’Appello di Milano ha assolto perché il fatto non sussiste l’ex sindaco di Lodi Simone Uggetti, del Pd, tra gli imputati per turbativa d’asta nel processo per il cosiddetto ‘caso piscine’ per il quale era stato anche arrestato nel 2016 e che riguardava una gara per la gestione degli impianti comunali scoperti della città. Assolti anche gli altri 3 imputati. “E’ la fine di un incubo durato 5 anni, ringrazio la mia famiglia e i miei avvocati Adriano Raffaelli e Pietro Gabriele Roveda”. Così, con le lacrime agli occhi,  l’ormai ex sindaco ha commentato la sentenza di assoluzione.”La corte – ha aggiuntp Uggetti – ha riconosciuto ciò che è stato, cioè che tutti noi abbiamo sempre agito nell’interesse pubblico”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.