Formigoni ha vinto: il Senato gli ridà il vitalizio

L'organo di appello del Senato ha confermato la decisione con cui la giunta presieduta da Giacomo Caliendo aveva restituito l'assegno per il Celeste, condannato in via definitiva per corruzione per gli scandali della sanità lombarda. Hanno votato a favore Lega e Forza Italia.

114

Roberto Formigoni alla fine ha vinto e avrà il suo vitalizio da 7000 euro al mese: l’organo di appello del Senato ha confermato la decisione con cui la giunta presieduta da Giacomo Caliendo aveva restituito il generoso assegno per il Celeste, ex presidente di Regione Lombardia ed ex parlamentare, condannato in via definitiva per corruzione per gli scandali della sanità lombarda. Con la decisione dell’appello ora nessuno potrà più revocarglielo. A votare a favore — nell’organismo i cui membri sono scelti dalla presidenza di Palazzo Madama fra giuristi eletti senatori — sono stati Lega e Forza Italia, tre in totale, contro i due contrari di Pd e Fratelli d’Italia. “Uno schiaffo al Paese” commenta il M5S.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.