“Non ho in agenda riunioni politiche, sono operativo, per quel che mi riguarda prima si corre con il piano vaccinale e si riapre e poi si parla di politica, di partiti e di candidati sindaci. Non penso di parlarne oggi, né domani né dopodomani”. Così il leader della Lega Matteo Salvini a margine di una visita nell’area Mind, il distretto della scienza e dell’innovazione che sorgerà sul sito che ha ospitato Expo, ha risposto a chi gli chiedeva se siano in programma a breve riunioni con gli alleati del centrodestra sulle elezioni comunali a Milano. Salvini ha anche aggiunto che “il centrodestra vince solo compatto e unito e l’obiettivo è di presentarsi a tutte le elezioni amministrative e regionali compatti e uniti”. “Nessuno vince da solo da nessuna parte”, ha detto.

Commenti FB
Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteOperata a 105 anni per la frattura del femore, già dimessa
Articolo successivoLettera all’ambasciatrice albanese: “Fermate la strage dei randagi”
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati