Covid, sabato di controlli e sanzioni tra bar pieni e feste in casa

A Lainate (Mi) i carabinieri trovano 33 clienti tranquillamente seduti ai tavoli: locale chiuso per cinque giorni. Interrotte feste di giovani in case private a Milano, Corsico e Cesano Boscone.

94

Nella serata di sabato a Lainate (MI), i carabinieri sono intervenuti in Via Caracciolo presso un bar per la presenza di numerosi clienti in contrasto alla normativa anti covid. I militari hanno identificato 33 avventori, tutti maggiorenni, trovati all’interno del locale seduti tranquillamente ai tavoli intenti a conversare ed a consumare bevande. Il locale è stato sanzionato con la chiusura per cinque giorni.

A Milano, alle 3:30, i militari del Nucleo Radiomobile sono intervenuti in Via dei Transiti dove era stata segnalata una festa in un’abitazione privata. I carabinieri hanno effettivamente constatato la presenza di 20 giovani, tra i 17 e i 27 anni, radunati in un appartamento preso in affitto per l’occasione. Tutte le persone identificate sono state sanzionate per la violazione delle norme anti covid.

Sempre nella nottata a Corsico (MI), personale del Nucleo Radiomobile, su richiesta di alcuni cittadini pervenuta al112, interveniva in Via Carducci, dove era stata segnalata la presenza di diverse persone riunite in appartamento. Nella circostanza oltre al proprietario di casa, venivano identificate altre 8 persone, di cui 6 italiani e 2 stranieri, tutti maggiorenni.

Anche a Cesano Boscone (MI) nel corso della nottata un equipaggio del Nucleo Radiomobile su segnalazione di un cittadino, interveniva in Via Don Minzoni, dove era stata segnalata la presenza di diverse persone riunite in appartamento e nella circostanza oltre il proprietario, venivano identificate altre 3 persone, tutti stranieri maggiorenni.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.