Isola pedonale notturna all’Isola, è subito polemica

La giunta di Beppe Sala ha deliberato una ztl notturna per il quartiere Isola dal 2022, una delle zone della movida milanese, "a tutela dei residenti". Furioso il presidente del Municipio 2, Samuele Piscina (Lega): "Progetto delirante, un danno per residenti e commercio".

209
foto: Radio Lombardia

Verrà istituita, a partire dal prossimo anno, una nuova Zona a Traffico Limitato nel quartiere Isola di Milano, attiva dalle ore 20 alle ore 6 tutti i giorni della settimana, “a tutela dei cittadini residenti”, come scrive il Comune in una nota. Questa la decisione presa dall’Amministrazione comunale “per migliorare le condizioni di vivibilità del quartiere, tutelare la sosta dei residenti ed evitare criticità in termini di sicurezza urbana dovute all’intenso traffico, soprattutto in orario notturno”. “Il quartiere Isola è molto vivace – si legge –  e vede non solo una notevole presenza commerciale ma anche numerosi bar e ristoranti, oltre a diverse realtà di aggregazione sociale, in grado di attrarre, in particolare la sera, moltissime persone e un grande afflusso di auto. Non solo, la grande richiesta di parcheggio per accedere alle attività si somma alle necessità dei residenti di trovare uno spazio per le loro automobili”. “La vitalità del quartiere comporta la presenza di un gran numero di pedoni e di un importante afflusso di automobili – scrive l’assessore alla Mobilità Marco Granelli –  e questo ha già evidenziato alcune criticità che la Ztl notturna mitigherà a vantaggio di una maggiore sicurezza e vivibilità urbana oltre alla necessaria tutela della sosta riservata ai residenti e a chi desidera accedere agli esercizi commerciali ai margini dell’area. La scelta di creare una Ztl notturna serve per diminuire la grande pressione veicolare sull’area interessata, garantendo sicurezza ai pedoni e maggiore vivibilità a tutti i residenti”. In deroga ai divieti, sarà consentito il transito e la sosta ai residenti e ai domiciliati nelle località comprese nell’area individuata.  Ma è subito polemica. “Continua la guerra sconsiderata e senza senno logico alle auto ad opera del Sindaco Sala e dell’Assessore Granelli. Apprendiamo il progetto delirante della ZTL in Isola a mezzo comunicato stampa, senza che nessuno ci abbia preventivamente comunicato tale volontà politica nonostante ricada su alcune vie del Municipio 2 e tocchi nettamente la viabilità del quartiere”. Così il presidente del Municipio 2 Samuele Piscina (Lega) commenta l’istituzione dal 2022 della Ztl notturna del quartiere Isola. “Dopo la rimozione della sosta in piazza Minniti per creare uno spiazzo notturno della movida che già oggi rende ancora più difficile il sonno dei residenti, dopo la riduzione a una corsia del tratto di Viale Zara, siamo di fronte all’ennesima follia che metterà in grande difficoltà i residenti. – spiega Piscina – mi chiedo, ad esempio, come potrà tornare a casa una ragazza che abita nel centro del quartiere e che viene riaccompagnata da amici dalle 22 in poi, in piena notte. Ovviamente dovrà percorrere un lungo tragitto da sola, passando anche per luoghi poco sicuri quali la stazione di porta Garibaldi abbandonata da Sala. È altrettanto evidentemente che la rimozione di posti auto causerà una diminuzione nella frequentazione del quartiere e quindi un calo di indotti per il mondo commerciale che proprio nel 2022 rincorrerà la ripresa che tutti auspichiamo arrivi.  Infine, come se non bastasse, la Giunta Sala ora dichiara guerra addirittura ai motocicli, impedendo anche a loro l’accesso nella ZTL nonostante evidentemente non creino problemi nè di traffico, nè di sosta. Milano necessita di una Giunta seria che affronti i problemi non attraverso spot elettorali per i propri amici di merenda. La nostra città merita un Sindaco diverso da Sala”, conclude il presidente di Municipio 2.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.