Home News “Spegnere subito Area C in zona arancione e risarcire i cittadini”

“Spegnere subito Area C in zona arancione e risarcire i cittadini”

Forza Italia e Fratelli d'Italia chiedono al Comune di Milano di disattivare la ztl a pagamento del centro visto che Milano e la Lombardia da lunedì torneranno in zona arancione. De Chirico (FI): "Sala e Granelli incapaci, risarciscano i milanesi che in questi giorni hanno comprato il tagliando":

“Forza Italia chiede che da lunedì prossimo Area C sia spenta. La Ztl è incompatibile con la zona arancione perché spinge all’utilizzo del mezzo pubblico. Ancora una volta i provvedimenti di Sala non solo sono inutili e dannosi ma anche imprevidenti. Il sindaco sarà costretto a tornare sui suoi passi quando sarebbe stato più saggio attendere la fine dell’emergenza sanitaria”. Così il capogruppo di Forza Italia a Palazzo Marino Fabrizio De Pasquale. Si allinea alla richiesta il consigliere azzurro Alessandro De Chirico: “Visto che è stata proclamata la zona arancione il Comune deve disattivare le telecamere di Area C e risarcire immediatamente tutti i milanesi che da mercoledì a venerdì hanno comprato un ticket di accesso al centro. Incapacità è sinonimo di Granelli e Sala, speriamo che da Roma il nuovo governo capisca con chi hanno a che fare e che commissarino il Comune”. Per spegnere subito Area C, riattivata solo mercoledì scorso quando già era abbastanza evidente che il Governo avrebbe stretto sulle misure anti-Covid, anche Riccardo De Corato, assessore regionale alla Sicurezza e consigliere comunale di Forza Italia: “Con la decisione per cui la Lombardia da lunedì entrerà in zona arancione, che comporterà meno mezzi pubblici e meno spostamenti da comune a comune, area C non ha più ragione di esistere, anche perché per il terzo giorno di seguito si conferma una misura inutile contro lo smog”.

Commenti FB
Exit mobile version