“Spegnere subito Area C in zona arancione e risarcire i cittadini”

Forza Italia e Fratelli d'Italia chiedono al Comune di Milano di disattivare la ztl a pagamento del centro visto che Milano e la Lombardia da lunedì torneranno in zona arancione. De Chirico (FI): "Sala e Granelli incapaci, risarciscano i milanesi che in questi giorni hanno comprato il tagliando":

112

“Forza Italia chiede che da lunedì prossimo Area C sia spenta. La Ztl è incompatibile con la zona arancione perché spinge all’utilizzo del mezzo pubblico. Ancora una volta i provvedimenti di Sala non solo sono inutili e dannosi ma anche imprevidenti. Il sindaco sarà costretto a tornare sui suoi passi quando sarebbe stato più saggio attendere la fine dell’emergenza sanitaria”. Così il capogruppo di Forza Italia a Palazzo Marino Fabrizio De Pasquale. Si allinea alla richiesta il consigliere azzurro Alessandro De Chirico: “Visto che è stata proclamata la zona arancione il Comune deve disattivare le telecamere di Area C e risarcire immediatamente tutti i milanesi che da mercoledì a venerdì hanno comprato un ticket di accesso al centro. Incapacità è sinonimo di Granelli e Sala, speriamo che da Roma il nuovo governo capisca con chi hanno a che fare e che commissarino il Comune”. Per spegnere subito Area C, riattivata solo mercoledì scorso quando già era abbastanza evidente che il Governo avrebbe stretto sulle misure anti-Covid, anche Riccardo De Corato, assessore regionale alla Sicurezza e consigliere comunale di Forza Italia: “Con la decisione per cui la Lombardia da lunedì entrerà in zona arancione, che comporterà meno mezzi pubblici e meno spostamenti da comune a comune, area C non ha più ragione di esistere, anche perché per il terzo giorno di seguito si conferma una misura inutile contro lo smog”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.