I tassisiti, più traffico con riaccensione di Area C

Il presidente di Taxiblu Boccalini: "Illogico obbligare i cittadini a pagare per entrare in città con le proprie auto o in alternativa a prendere d’assalto i mezzi pubblici in questa particolare fase di emergenza sanitaria".

63

“Nella giornata di ieri con la riattivazione dell’ Area C, pur se con orari diversi rispetto al passato è stato facile constatare quanto in realtà quest’azione, ad oggi, abbia solo concentrato e aumentato il flusso del traffico in determinati orari”. Ad affermarlo, dopo il primo giorno di riaccensione delle telecamere della Ztl, decisa dalla giunta guidata da Beppe Sala – è Emilio Boccalini, presidente di Taxiblu 024040, il più grande radiotaxi di Milano. “Oltretutto – aggiunge – pare francamente in parte illogico obbligare i cittadini a pagare per entrare in città con le proprie auto o in alternativa a prendere d’assalto i mezzi pubblici in questa particolare fase di emergenza sanitaria. I dati sulle emissioni presenti nell’ aria milanese non sono certo confortanti, anzi, pare giusto prendere delle iniziative al riguardo. I mesi passati però – conclude Boccalini – ci hanno dimostrato numericamente che anche con un traffico di veicoli molto più basso di quello attuale i valori non fossero certo molto migliori. In tutto questo però poi chi ci rimette, in un verso o nell’ altro, sono i cittadini ed i lavoratori che devono entrare città”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.