Scatta la zona “arancione rafforzata” nel bresciano

Misure restrittive anche in 8 comuni della provincia di Bergamo e un comune del cremonese.

29

Da ieri alle 18 la provincia di Brescia è in zona  arancione ” rafforzato”:  scuole chiuse, chiusi bar e ristoranti. Vietato andare nelle seconde case. Fortemente consigliato lo smart working. Il giro di vite riguarda anche 8 comuni della provincia di Bergamo:  Viadanica, Predore San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro e Gandosso. E Soncino in provincia di Cremona. Restano in fascia rossa per un’altra settimana Bollate (Mi), Viggiù (Va)e Mede (Pv). Il comune di Castrezzato invece, trovandosi nel bresciano, oggi passa tra i comuni in arancione rafforzato.  Il provvedimento è scattato ieri, dopo l’ordinanza firmata dal governatore Fontana,  a causa dell’impennata dei contagi,  in patticolare della variante inglese del Covid. In aumento anche i ricoveri negli ospedali. 

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.