Rider, indagati 6 rappresentanti di società di consegna a domicilio

Indagate 6 persone tra amministratori, legali rappresentanti o delegati per la sicurezza delle società Uber Eats, Glovo-Foodinho, JustEat e Deliveroo.

111

La procura di Milano ha aperto un’indagine fiscale sulle società dei rider. Risultano indagati 6 persone, tra amministratori delegati, legali rappresentanti o delegati per la sicurezza, delle società Uber Eats, Glovo-Foodinho, JustEat e Deliveroo. Lo ha spiegato in conferenza stampa, via web, il procuratore aggiunto milanese Tiziana Siciliano che con il pm Maura Ripamonti è titolare del fascicolo. “Questa inchiesta – ha detto Tiziana Siciliano – si è imposta perché questa situazione di illegalità è palese” .
Oltre “60mila lavoratori” di società del delivery dovranno essere assunti dalle aziende come “lavoratori coordinati e continuativi”, ossia passare da lavoratori autonomi e occasionali a parasubordinati. E ciò sulla base di verbali notificati stamani alle aziende. “Diciamo al datore di lavoro – è stato spiegato – di applicare per quel tipo di mansione che svolgono i rider la normativa, di applicare i contratti adeguati e quindi ci devono essere quelle assunzioni”. Altrimenti saranno presi “provvedimenti” specifici.
In Italia i rider “hanno un trattamento di lavoro che nega loro un futuro” ha detto il Procuratore di Milano Francesco Greco.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.