Ex Ospedale Vimercate, riqualificazione dell’area con servizi per i cittadini

814
L'Ospedale dismesso di Vimercate (Mb).

“Finalmente, con la collaborazione di tutti i protagonisti, riusciamo a dare il via libera ad un progetto fondamentale che permetterà ai cittadini di Vimercate di riavere in una zona centrale della città una serie di servizi e infrastrutture che faranno rinascere l’area abbandonata ormai da troppo tempo”. Lo ha dichiarato l’assessore a Istruzione, Università, Ricerca e Innovazione di Regione Lombardia, Fabrizio Sala, dopo la delibera approvata oggi in Giunta Regionale della Lombardia con la quale si dà il via all’ipotesi di atto integrativo all’accordo di programma firmato nel luglio 2019 dal direttore generale di Asst Brianza Nunzio Del Sorbo, dal sindaco di Vimercate Francesco Sartini e dall’assessore regionale Fabrizio Sala che esprime soddisfazione per questo risultato. “Siamo ancora all’inizio – spiega Sala – ma si vede la luce all’orizzonte. Saranno realizzate due nuove costruzioni come il presidio socio-sanitario territoriale con il nuovo centro psico sociale e le Residenze Protette. Ci sarà poi l’intervento di recupero della palazzina Asst delle ex Medicine, oltre che la costruzione del nuovo teatro comunale. Una serie di interventi mirati alla cittadinanza che tutte le componenti, Regione Lombardia, Comune di Vimercate e Asst Brianza, hanno voluto fortemente per rilanciare l’intera area”. L’atto integrativo dell’Accordo di Programma persegue l’obiettivo di assicurare la coordinata attuazione degli interventi finalizzati all’organica riqualificazione ambientale e territoriale dell’area del Vecchio Ospedale di Vimercate e delle aree limitrofe. “Regione Lombardia – conclude l’assessore Fabrizio Sala – presta la massima collaborazione per garantire la rapida e coordinata esecuzione del programma di interventi previsti. Con questo ulteriore atto si compie un deciso passo in avanti per riportare in città servizi importantissimi per la vita della cittadinanza vimercatese”.

Commenti FB
Articolo precedenteArea C, flash mob Lega contro riattivazione: “Farà aumentare i contagi”
Articolo successivoAmbasciatore ucciso, lutto a Limbiate
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.