San Valentino, murale con Salvini europeista innamorato della Merkel

Spunta un murale a Milano: il sovranista Matteo Salvini cambia abito e veste la bandiera europea, innamorandosi dell’antica rivale di tutti i nazional sovranisti, la Cancelliera tedesca, Angela Merkel.

61

L’opera di street art dell’artivista Cristina Donati Meyer s’intitola “San Draghino” che, in questa occasione (14 febbraio) sostituirà la tradizionale festa degli innamorati, San Valentino. San Draghino, nelle vesti di Cupido, con il suo nascente Governo “dentro tutti” è riuscito a fare il miracolo. Il padano sovranista, Matteo Salvini cambia abito e veste la bandiera europea, innamorandosi dell’asse franco-tedesco e dell’antica rivale di tutti i nazional sovranisti, la Cancelliera tedesca, Angela Merkel. Nell’opera “San Draghino”, Salvini, con lo sguardo languido, offre dei fiori alla (non più) odiata Cancelliera, visibilmente contariata e vagamente schifata dall’omaggio floreale del leader leghista. “La street art può e deve rappresentare la cruda realtà, con graffiante ironia, nei confronti della coerenza di certi politici nostrani: ieri secessionisti padani, poi sovranisti nazionalisti autarchici e, infine, stimolati da 200 miliardi di euro europei, “europeisti convinti” e draghisti della prima ora”, afferma la street artist.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.