Bimba morta nel comasco, arrestato il compagno della madre

A due settimane dalla morte della piccola di 18 mesi, è finito in carcere il convivente della madre. Aveva detto che la bimba si era tirata in testa una stufetta. E' accusato di maltrattamenti con esito mortale ma anche di violenza sessuale.

70

I carabinieri hanno arrestato il compagno della mamma della bimba di un anno e mezzo morta l’11 gennaio scorso per un gravissimo trauma cranico. A causare la morte della piccola, secondo la Procura di Como e i carabinieri, non sarebbe stata la stufetta elettrica come si pensava inizialmente. Era stato l’uomo a raccontare che la bimba si sarebbe tirata in testa la stufetta mentre giocava in casa, a Cabiate (Co). Invece, a quanto pare, ad uccidere la bambina sarebbero state le botte e non solo.  L’autopsia sul corpo della bimba avrebbe rivelato lesioni compatibili con abusi sessuali, oltre che con maltrattamenti. L’uomo, 25 anni, residente a Lentate sul Seveso, è accusato di maltrattamenti con esito mortale ma anche di violenza sessuale. I militari lo hanno rintracciato stamattina nella casa dei genitori, a Lentate sul Seveso.

 

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.