L’Italia è il paese della sovrabbondanza. Per gestire i fondi del Recovery Fund si pensa a sei manager e 300 professionisti. Che bella cosa. Alla fine in questo casino globalizzato riusciremo a generare abbastanza confusione da procurarci:
1) abbastanza scandali per i prossimi due anni
2) abbastanza inchieste da ingolfare un po’ di più i tribunali
3) abbastanza sprechi da essere meno efficienti dello Zimbawe

Intanto, in Lombardia, continuano a proliferare le inchieste senza reato né indagati, e va bene così. In fondo, anche qui alle nostre latitudini, a generare gli errori – che ci sono stati – non è stata a mio modo di vedere la volontà di sbagliare, o la volontà di corrompere, o la volontà di fare magna magna. Questi discorsi lasciamoli a chi pensa che a Roswell ci sia stata una apparizione aliena (dunque, a Trump). Alle nostre latitudini gran parte dei problemi è dovuta alla confusione. Confusione perché invece di fare ognuno la propria parte si è fatto come i ragazzini all’oratorio: tutti a inseguire il pallone invece di tenere i ruoli. Vale per la politica, ma vale ancora di più per i dirigenti. Là proprio si è andati sotto, tra immobilismo per alcuni, iperattivismo per altri, paura delle inchieste per tutti. Ad esempio, sulla questione dei vaccini anti influenzali: si è detto che c’era bisogno di 2 milioni e 800mila dosi. Sono state comprate 2 milioni e 800mila dosi (sul come lasciamo stare)? La risposta pare essere sì. E allora perché adesso scopriamo che ne servivano 3 milioni e mezzo? Ora, escludendo che sia Fontana a doversi mettere con il pallottoliere a far di conto, come è possibile sbagliare di 700mila? C’è una ragione logica? Se sì, occorre spiegarla con chiarezza. Ecco, la logica. Alla fine il tema è sempre quello. L’Italia è la patria del calcio, e allora dovremmo applicare il calcio alla politica. Ognuno stia nel suo ruolo, e faccia quel che deve. Ad esempio, i professori stiano in reparto o in università o nel loro laboratorio. I dirigenti facciano quel che devono fare e i politici indirizzino, come stabilisce la Bassanini. Ne guadagneremmo tutti.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.