Home News Rapinarono pistola a guardia giurata, fermati due giovani sudamericani

Rapinarono pistola a guardia giurata, fermati due giovani sudamericani

La Polizia di Stato, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Pavia, ha eseguito, ieri, il fermo di due sudamericani, di 23 e di 26 anni, ritenuti i responsabili della grave rapina ai danni di una guardia giurata a cui, la notte dello scorso 17 novembre a bordo del treno regionale che dalla stazione milanese di Porta Genova conduce a Mortara (PV), hanno sottratto l’arma in dotazione dopo una colluttazione all’altezza di Abbiategrasso (MI). Sulla base degli elementi emersi dalla denuncia della vittima, gli agenti della Seconda Sezione della Squadra Mobile di Milano si sono messi
sulle tracce di due cittadini di origini sudamericane compiendo una perquisizione domiciliare a Vigevano (PV). Nel corso delle indagini è stata rinvenuta e sequestrata l’arma rapinata a bordo del treno regionale, una pistola modello Glock, calibro 9 x 21, con inserito il relativo caricatore contenente un proiettile.
I due, entrambi salvadoregni, irregolari sul territorio nazionale, con precedenti per reati contro la persona e contro il patrimonio, attivamente ricercati dagli agenti impegnati nell’attività investigativa, sono stati rintracciati a Sesto San Giovanni (MI) e Desio (MB), con l’ausilio dei poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Monza.
Al termine delle procedure di identificazione, i due rapinatori sono stati condotti in carcere a Monza in esecuzione del decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dal Sostituto Procuratore titolare delle indagini, Andrea Zanoncelli.

Commenti FB
Articolo precedenteCovid, soccorritori presi di mira dai negazionisti
Articolo successivoIncidente mortale a Forcola (So), 64enne scivola in un canale impervio
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati
Exit mobile version