1.307 vaccinazioni antinfluenzali effettuate da lunedì 9 novembre ad oggi, con una media di circa 180/190 al giorno (da lunedì a venerdì). Gratis per gli over 65 anni e gli aventi diritto, previa telefonata di prenotazione ai numero 02.999699 e 800638636. “Questi i primi, importanti, numeri del nuovo servizio ambulatoriale attivato all’interno dei locali di via Calvairate 1, nel quartiere Molise, a Milano”. Lo afferma l’assessore alle Politiche sociali, abitative e Disabilità Stefano Bolognini, a margine della visita ai locali. Il servizio è stato ricavato all’interno di un immobile di proprietà Aler Milano, gestito da personale infermieristico della Asst Fatebenefratelli Sacco.  “L’ambulatorio di quartiere – dice Bolognini – è un servizio fondamentale, soprattutto per la popolazione più anziana e fragile, che necessita di cure e attenzioni vicino a casa”. “Ringrazio quindi – aggiunge l’assessore alle Politiche sociali – gli infermieri e tutto il personale per l’attività che svolgono e Aler Milano per avere messo a disposizione dei locali che hanno consentito di avviare il servizio di infermiere di quartiere. In questo modo Regione Lombardia conferma l’impegno concreto a favore dei cittadini. Soprattutto i più fragili”. L’ambulatorio è aperto dalle 8.20 alle 12.20 e dalle 13.20 alle 15.20 (da lunedì a venerdì).

Il Programma C.A.S.A. (Centri Aler per i Servizi Abitativi) di Aler Milano, finanziato per 3,7 milioni con fondi europei per interventi sociali, è incentrato sull’attivazione di centri analoghi in quattro quartieri di edilizia residenziale pubblica. Assieme a quello di Calvairate hanno iniziato le attività altri tre ambulatori: in via Polesine 6 per il quartiere Mazzini-Corvetto, in via Mar Jonio 2 per San Siro e via Saponaro 1 per Gratosoglio. “Nella mattinata di sabato – aggiunge Bolognini – l’ambulatorio aprirà anche per le vaccinazioni ai bambini“. Alla visita in via Calvairate, oltre all’assessore di Regione Lombardia erano presenti il direttore generale Asst Fatebenefratelli Sacco Alessandro Visconti e il direttore di Aler Milano Domenico Ippolito. Gli spazi dell’ufficio, identificato quale sede principale per l’offerta vaccinale nel Municipio 4, ospiteranno anche una sede dello sportello donna per assistere le donne vittime di violenza. “Questa è una nostra precisa volontà – precisa Bolognini – per portare sul territorio presidi socio-sanitari che rispondano tempestivamente ai bisogni degli inquilini Aler e dei cittadini dei quartieri popolari”.

“L’iniziativa – spiega Alessandro Visconti direttore generale Asst Fatebenefratelli Sacco Alessandro Visconti  – è partita con l’infermiere di famiglia, che ha ricevuto l’input di collaborare coi medici di base, le persone e le associazioni del territorio. Si è allargata alle attività vaccinali, che si stanno svolgendo in modo rapido e fluente. Prosegue coi medici del Fatebenefratelli Buzzi e del Macedonio Melloni: con servizi di telemedicina ad opera della Cardiologia per fornire delle fascette per il monitoraggio a casa dei pazienti, di Pneumologia e riabilitazione per il controllo pneumologico dei cittadini e con l’attività di supporto psicologico del servizio di Psichiatria e psicologia”.  “Nel quartiere – conclude il direttore Aler Milano Ippolito -, dal 2006 ad oggi abbiamo stanziato 31 milioni in progetti di ristrutturazione. Il costo totale dei lavori in corso al momento (in via Tommei e in Piazzale Insubria) ammonta a circa 17 milioni di euro”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.