Da lunedì 16 e sabato 21 novembre storie e personaggi prenderanno vita in migliaia di letture a voce alta che coinvolgeranno insegnanti e alunni. È la settima edizione di Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole, la campagna nazionale rivolta alle scuole di ogni ordine e grado in tutta Italia e alle scuole italiane all’estero, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione – Direzione generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico. In un anno di particolare difficoltà e sfida per studenti e insegnanti, con l’obiettivo di difendere il presidio della lettura come occasione di condivisione, riflessione e crescita, la campagna ha adottato una formula potenziata di attività ibride, tra incontri in presenza e, soprattutto, in digitale, trasformando le necessarie misure di distanziamento sociale in una risorsa per azzerare ogni distanza.

Sono 1.800 le scuole che hanno aderito alla campagna, con 396.000 studenti coinvolti nelle 4.658 attività già inserite e validate nella banca dati, cui parteciperanno più di 9.800 lettori volontari, tra scrittorigiornalistiattori, soci di associazioni culturalibibliotecarilibrai, amministratori localialunni di tutte le età, genitoriprivati cittadini, portando nelle classi – in presenza o in digitale – la propria passione per la lettura. L’appello a restare o diventare Positivi alla lettura, tema istituzionale dell’edizione 2020 di Libriamoci, è stato raccolto anche da diverse scuole italiane all’estero, con adesion daArgentinaBelgio

LIBRIAMOCI E #IOLEGGOPERCHÉ

Nel comune intento di promuovere la cultura del libro, anche quest’anno si rinnova e intensifica l’alleanza tra Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole e #ioleggoperchédue campagne nazionali complementari che danno voce e corpo alla lettura, la prima promuovendo letture a voce alta nelle classi, con lettori volontari da tutto il panorama culturale e istituzionale, la seconda raccogliendo donazioni di libri per le biblioteche scolastiche da parte di cittadini ed editori. Quest’anno, in particolare, la fine di una campagna segna l’inizio dell’altra, in un passaggio di testimone che rafforza le azioni comuni a favore della lettura: le due campagne si daranno la mano sabato 21 novembre, ultimo giorno di Libriamoci e primo giorno di #ioleggoperché, in una speciale iniziativa online che coinvolgerà tutti gli amanti dei libri.

Ci sono ancora pochi giorni per aderire! Partecipare a Libriamoci è semplice: gli insegnanti interessati devono soltanto iscriversi alla Banca dati sul sito Libriamociascuola.it e registrare le proprie attività di lettura.

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.