URIAH HEEP: addio a KEN HENSLEY

1251

Ci ha lasciato ieri 4 Novembre 2020 anche KEN HENSLEY, il leggendario tastierista degli URIAH HEEP degli anni d’oro, dal 1970 al 1980. La notizia è stata appena diffusa dal fratello Trevor: “È morto pacificamente mercoledì sera. La bellissima moglie Monica era al suo fianco e ha confortato Ken fino all’ultimo respiro. Increduli e devastati da questa tragica e inaspettata perdita, chiediamo a tutti di rispettare il raccoglimento della nostra famiglia”.

Ken verrà cremato in una cerimonia privata in Spagna. Aveva 75 anni. Pare gli sia stato fatale un attacco di cuore.

Nato a Plumstead (quartiere collinare di Londra) il 24 Agosto 1945, è stato anche membro dei THE GODS insieme a Mick Taylor (poi chitarrista dei Rolling Stones per un periodo) con cui ha inciso due album. Nel 1970 si è unito a Mick Box e al cantante David Byron quando gli Uriah Heep si chiamavano ancora Spice, ed è stato co-autore e compositore di molte delle hit più classiche della band, incluse Easy Living(1972), Lady In Black” (a cui nel 1971 prestò anche la voce solista) e Stealin’(1973). Polistrumentista e perfino produttore discografico, iniziò con la chitarra da adolescente come autodidatta.

Niente poteva mettersi tra di noi e la nostra musica“, ha detto Ken Hensley a Classic Rock Revisited nel 2016. “La mia creatività a briglia sciolta e le FM Radio americane che avevano intuito che fosse proprio la libertà delle scelte musicali a fare tendenza, hanno reso questa avventura ancora più stimolante da subito“.

Hensley ha inciso 13 album da studio e 4 live con gli Uriah Heep prima di lasciare la band nel settembre 1980 dopo l’uscita di “Conquest”. Nello stesso anno ha pubblicato il suo terzo album da solista, Free Spiritche seguiva “Proud Words on a Dusty Shelf” (1973) e “Eager To Please” (1975) con cui si era ‘sfogato’ ancora da membro degli Heep. Si era anche trasferito in America nel 1980, unendosi di lì a poco ai BLACKFOOT di Rickey Medlocke, con cui ha registrato due album, “Siogo” del 1983 e “Vertical Smiles” del 1984. In pochi lo sanno ma Ken suonò il suo magico e pungente organo Hammond anche sul capolavoro dei Cinderella, “Heartbreak Station” del 1990. Del suo progetto più recente KEN HENSLEY & LIVE FIRE aveva fatto parte anche il vocalist e bassista italiano Roberto Tiranti, presente anche sull’album “Trouble” (2013) e sul Live in Russia(2019) in cui Ken ha ripercorso la sua brillante carriera.

Gli Uriah Heep hanno venduto oltre 40 milioni di dischi, suonato in 58 paesi e ad oltre 50 anni dalla fondazione continuano a pubblicare nuovo materiale: freschissimo di uscita (30 ottobre 2020) il box deluxe “50 Years In Rock” contenente l’opera omnia della band in cd e vinile più varie chicche, di cui anche Ken stesso aveva curato la realizzazione.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.