Chiusura scuole e bar fino alle 18 a Milano? Regione Lombardia: nulla di definito

Il Pirellone precisa che le restrizioni più dure per il capoluogo citate in una mail riservata del direttore generale del Welfare sono al momento “ipotesi di lavoro” in vista della riunione con il Governo e che nulla è stato già definito.

1880

“In relazione alle informazioni pubblicate da alcuni organi d’informazione e relative a provvedimenti che Regione Lombardia starebbe assumendo in riferimento all’emergenza Covid-19, si specifica che il documento citato, di natura tecnica e sottoposto a vincolo di riservatezza, contiene un ventaglio di proposte che il gruppo di lavoro denominato ‘Commissione Indicatori’ ha elaborato ad uso del Comitato Tecnico Scientifico, quale materiale istruttorio per la riunione odierna. Non si tratta, quindi, ne’ di orientamenti gia’ stabiliti e tantomeno di decisioni gia’ assunte”. Lo specifica in una nota il Direttore Generale della Direzione Generale Welfare di Regione Lombardia, Marco Trivelli. Le “informazioni” alle quali si riferisce la nota riguardano una mail riservata dello stesso Trivelli, parzialmente pubblicata dal Corriere della Sera, su possibili misure restrittive per la sola città di Milano, dove negli ultimi giorni i contagi sono notevolmente aumentati. Misure come la chiusura dei bar alle 18 e la chiusura delle scuole superiori con la didattica a distanza e lo smart working in ogni contesto possibile per alleggerire il carico dei trasporti pubblici. Solo ipotesi, al momento, stando alla precisazione del Pirellone, in vista della riunione di oggi pomeriggio tra il ministro Boccia e i presidenti delle Regioni in vista del varo del nuovo Dpcm. Il nuovo decreto potrebbe essere varato entro oggi.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.