Assembramenti in metro ma per Atm va tutto bene

Il consigliere comunale di Forza Italia Alessandro De Chirico posta la foto della folla schiacciata a Cadorna. Atm: rispettata la capienza dell'80%.

76

Un post con foto su Facebook del consigliere comunale di Forza Italia Alessandro De Chirico sulla folla schiacciata sulla banchina e nei vagoni della metropolitana di Milano scatena una polemica con Atm. “Fermata Cadorna, ore 8.52 – scrive De Chirico – i milanesi, caro Beppe Sala, sono molto ligi nell’indossare la mascherina. Si può dire lo stesso di Azienda Trasporti Milanesi? Dove sono i controlli per il contingentamento degli ingressi in metropolitana? Sarebbe il caso di utilizzare il personale delle partecipate o delle cooperative appaltatrici ai tornelli, come avevo proposto lo scorso maggio. Mi consenta, caro sindaco, prima di puntare il dito si preoccupi di fare il suo”.

Poi arriva la replica dell’Atm. “Le foto inquadrano una situazione di rispetto del limite dell’80 per cento: abbiamo un sistema di controllo accessi affinato ed accurato”, ha spiegato il direttore generale Arrigo Giana nel corso di una commissione consiliare. “Il limite in questo momento è l’80 per cento per noi vuol dire più di tre passeggeri a metro quadro ed è chiaro che possano dare una sensazione di mezzo pieno, ma noi ci atteniamo alla norma”, ha proseguito Giana aggiungendo che “per quanto riguarda le mascherine sui mezzi, l’utilizzo è prevalente se non totale. “Secondo il politico di turno (De Chirico n.d.r.) noi dovremmo sostituire le forze dell’ordine e far rispettare un decreto legge – ci dice un agente di stazione della metropolitana – nel frattempo, le persone che leggono queste notizie sono fomentate ancora di più contro l’operatore di stazione perché pensano che sia un nostro compito e che noi non abbiamo voglia di svolgerlo. Tra l’altro il personale delle partecipate o la ditta manutentrice dei tornelli non possono operare con il pubblico”. Riassumendo: un consigliere comunale fotografa assembramenti in metro che per Atm sono un’illusione ottica e propone soluzioni pare poco fattibili mentre dal Comune di Milano per ora è silenzio. Silenzio, forse la #paroladelgiorno di domani del sindaco Sala?

Commenti FB

1 commento

  1. Da settembre autobus per via Zante Milano e ritorno, sono pienissime, l’autista si ferma in tutte le stazioni e non si può respirare uno sopra l’altro. Islamici senza mascherine ed l’autista non dice niente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.