“Qui abita un negro”, razzismo sulla cassetta delle lettere di un giovane valtellinese

A Delebio (Sondrio) un diciottenne di origine marocchina trova questa scritta, firmata “Dux” con la croce celtica mentre esce per andare a scuola. Sabato pomeriggio flashmob di solidarietà.

75

È uscito per andare a scuola ma, passando davanti alla cassetta delle lettere fuori casa, ha notato una scritta a pennarello nero: “Qui abita un negro”. La firma: “Dux”. E non poteva mancare una croce celtica. Vittima del vergognoso gesto razzista un giovane valtellinese di origine marocchina, Soufian Siate, 18enne di Delebio (SO) studente del Saraceno-Romegialli di Morbegno, appassionato di politica e impegnato nel sociale. A denunciare pubblicamente quanto accaduto è stato lo stesso Soufian su social: «Questa è la cassetta della posta di casa mia. A voi le parole» ha scritto con amarezza il giovane, raccogliendo subito la solidarietà di centinaia di persone da tutta Italia.

«Uscendo per andare a scuola non mi aspettavo di certo di trovare una scritta del genere. Devo ammettere che è stato abbastanza traumatico, è la prima volta che mi succede una cosa del genere» ha commentato lo stesso Soufian. Per condannare il gesto è stato organizzato per il pomeriggio di sabato un flashmob antirazzista davanti al municipio del piccolo centro del Morbegnese, una manifestazione intitolata “Qui abita un cittadino italiano”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.