Habitat_Scenari Possibili, musei a cielo aperto tra l’Adda e la Martesana

37

Dopo le inaugurazioni delle opere “Lembi” di Davide ‘metrocubo’ Tagliabue a Fara Gera d’Adda (BG) lo scorso 5 settembre, e “Energie libere” di Chiro – Ciro Amos Ferrero  a Pozzuolo Martesana (MI) lo scorso 12 settembre, per sabato 19 settembre a Carugate e Cernusco sul Naviglio sono in programma due nuovi appuntamenti di Habitat_Scenari Possibili, la rassegna di arte pubblica che trasforma i luoghi naturali del territorio tra l’Adda e la Martesana in un museo a cielo aperto.

Sabato 19 settembre | ore 11
Carugate (MI)
c/o Via XXV Aprile | Parco pubblico
Inaugurazione opera d’arte “Riflessioni” di Eleonora Monguzzi
Attraverso l’immagine derivata del bosco, l’installazione si sofferma sul significato etimologico del termine “riflessione” inteso sia come invito a fermarsi e contemplare il mondo circostante, sia come peculiarità di una superficie riflettente. Eleonora Monguzzi, nata a Milano nel 1992, laureata in Pittura presso l’Accademia di Brera, affronta un percorso di ricerca basato sul rapporto uomo-natura, attraverso i linguaggi espressivi della pittura e dell’installazione.

Sabato 19 settembre | ore 17
Cernusco sul Naviglio (MI)
c/o Villa Biancani Greppi
Aperitivo culturale “L’arte contemporanea come trasmissione” a cura di Francesca Guerisoli
Una discussione incentrata sul concetto di “trasmissione”, declinato in modi diversi da Filippo Berta, Oppy De Bernardo, Chiara Mu, volta a evidenziare la capacità degli artisti di creare una connessione emozionale con tutti coloro si vogliano mettere in gioco.
Francesca Guerisoli, Ph.D, si occupa di storia e critica d’arte contemporanea. É docente presso l’Università di Milano-Bicocca e cura il programma espositivo e le nuove produzioni di Fondazione Pietro e Alberto Rossini, di cui è direttrice artistica. Scrive per Il Sole 24 Ore.

Il tema dell’edizione 2020 di Habitat Scenari Possibili è “Trasmissioni”trasferimenti di sapere, di energia, di moti; attraverso un punto di vista tecnico, meccanico, culturale, sociale, educativo. La capacità di propagare e tradurre opportunità verso ciò che sta intorno a noi. La situazione sociale e sanitaria attuale ci esorta a trasmettere la fiducia verso il prossimo. Un atto di positività e di speranza che le comunità locali possono accogliere. 

Habitat_Scenari Possibili è una sperimentazione artistica e culturale che vuole, attraverso opere di valore, dare visibilità ad artisti, creare un museo del contemporaneo a cielo aperto e, grazie a residenze artistiche, creare un diffuso e autentico senso di appartenenza delle persone ai luoghi in cui vivono, avvicinandole all’arte contemporanea.
La maggior parte delle opere, inoltre, sono create per essere accessibili anche a persone con disabilità.
La rassegna, aperta a tutti e gratuita, è patrocinata da Regione Lombardia, Città metropolitana di Milano, IED – Istituto Europeo di Design, Associazione Circuito Giovani Artisti Italiani, Parco Adda Nord, Parco Agricolo Sud Milano, Legambiente, Ecomuseo MartesanaEcomuseo Adda di Leonardo, Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi. Quest’anno vede la collaborazione di 8 Comuni: Carugate, Cassano d’Adda, Cernusco sul Naviglio, Fara Gera d’Adda, Inzago, Pozzuolo Martesana, Truccazzano, e con la partecipazione straordinaria del Comune di Varese (VA) nell’ambito di NATURE URBANE 2020 – Festival del Paesaggio.
Ogni edizione lascia sul territorio alcune opere permanenti, per creare nel tempo una mappa dell’arte contemporanea.

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.