Monopattini, a Milano arrivano gli stewart per la sicurezza [VIDEO]

125

Fino al 24 settembre, sette steward controlleranno giornalmente le strade di Milano, fermando le persone che in monopattino non rispettano il codice della strada e spiegando il regolamento di circolazione. E’ l’iniziativa presentata questa mattina dall’assessore alla Mobilità Marco Granelli per sensibilizzare gli utenti del mezzo elettrico al rispetto delle regole per la sicurezza stradale, insieme ai rappresentanti delle aziende di monopattini elettrici in sharing a Milano (Helbiz, Bit, Bird, Lime, Wind, Voi, Dott), in accordo con il Comune.”E’ il primo evento in Italia in cui tutti gli operatori sono tutti insieme. Quando si parla di sicurezza tutti gli operatori fanno fronte comune. Abbiamo preso degli steward che hanno girato per Milano svolgendo un’attività educativa con delle casacche, con il logo del Comune di Milano, fermando le persone che facevano le infrazioni più comuni, andavano sui marciapiedi, andavano in due, o che parcheggiavano male il mezzo. Circa 500 persone sono state educate negli ultimi tre giorni”, ha commentato Matteo Danzilli di Helbiz . Durante le ore diurne le zone pattugliate comprendono il Centro Storico, da San Babila a Cairoli, mentre durante le ore notturne (fino a mezzanotte) le aree più pattugliate comprendono quelle della “movida”: Arco della Pace, Navigli/Ticinese, Corso Como/Corso Garibaldi. Le attività svolte dagli steward comprendono il riposizionamento dei monopattini parcheggiati in maniera scorretta, l’educazione al corretto utilizzo del mezzo, la compilazione di un form di segnalazione con l’indicazione del numero identificativo del monopattino, la data, l’ora, il luogo e l’infrazione rilevata. Questi form vengono inviati ai rappresentanti di ogni azienda, che possono prendere decisioni di conseguenza, come la sospensione dell’account, il richiamo formale o la segnalazione alla Polizia Locale in caso di grave inosservanza delle regole. Nei primi tre giorni di attività, iniziata l’11 settembre, sono state rilevate 420 infrazioni/segnalazioni principalmente sul trasporto dei passeggeri (come l’utilizzo di due persone per monopattino), la guida sul marciapiede e il parcheggio irregolare. L’iniziativa di sicurezza è poi supportata da varie attività di comunicazione, tra cui cartellini informativi sui monopattini di ogni operatore in città e l’attività social con servizio foto/video dedicato e condivisione sui canali Digital di ogni azienda. Per una settimana, inoltre, in occasione della Settimana Europea della Mobilità edizione 2020, gli operatori organizzeranno altre iniziative sul tema della sicurezza, ad esempio ‘Bird’ e ‘Voi’ distribuiranno dei caschi agli utenti. ‘Voi’ ha inoltre fatto sapere che l’azienda “sta testando un sistema di rilevamento sulla prontezza dei riflessi dei conducenti per limitare l’utilizzo di chi è sotto effetto di alcool e droga durante le ore notturne”. “In questo momento a Milano abbiamo 750 monopattini per ogni azienda. Siamo vicini all’obiettivo dei seimila monopattini”, ha fatto sapere l’assessore Marco Granelli, “stiamo implementando le infrastrutture per far diventare il monopattino uno strumento abituale”.

Granelli Monopattini

Fino al 24 settembre, sette steward controlleranno giornalmente le strade di Milano, fermando le persone che in monopattino non rispettano il codice della strada e spiegando il regolamento di circolazione. E' l'iniziativa presentata questa mattina dall'assessore alla Mobilità Marco Granelli per sensibilizzare gli utenti del mezzo elettrico al rispetto delle regole per la sicurezza stradale, insieme ai rappresentanti delle aziende di monopattini elettrici in sharing a Milano.

Publiée par Radio Lombardia sur Mercredi 16 septembre 2020

Commenti FB
Articolo precedenteScuola, ecco la nuova assurdità: i supplenti a tempo
Articolo successivoTHE BLACK CROWES: il Reunion Tour è rinviato di un anno
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.