“Fontana assassino”, nuovi striscioni contro il governatore

La protesta dei Carc davanti al Pirellone, nel giorno in cui in Consiglio Regionale si discute la mozione di sfiducia al governatore lombardo.

60

Nuovi striscioni contro il governatore lombardo. I militanti del partito Carc hanno  affisso un manifesto, già comparso durante le manifestazioni dei mesi scorsi, con il presidente della Regione Attilio Fontana rappresentato come una statua da abbattere e la scritta ‘Fontana assassino’ in via Filzi, a pochi passi dall’ingresso del Pirellone. I Carc stanno organizzando un presidio davanti alla sede del consiglio regionale nel giorno in cui in aula va al voto la mozione di sfiducia nei confronti del governatore, presentata dalle opposizioni. Come nei mesi scorsi, quando i Carc ‘firmarono’ un murale con la scritta ‘Fontana assassino’, contestano la gestione sanitaria dell’emergenza Covid da parte della Regione e chiedono il commissariamento. Una richiesta rappresentata anche su un altro striscione, appeso davanti all’ingresso di via Filzi, con scritto “Commissariamento popolare. Cacciamo dalla Regione i servi di Confindustria”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.