Viale Monza partiti i lavori della ciclabile. Lo comunica con un post l’assessore alla Mobilità e Lavori Pubblici Marco Granelli. La pista “sarà una corsia ciclabile di 4,3 km per ciascun senso di marcia, tra la sosta e la corsia delle auto, utilizzando il decreto di maggio del Governo di modifica del Codice della Strada, divenuto legge a metà luglio”, spiega Granelli in merito al progetto che in queste settimane ha sollevato polemiche. Granelli sottolinea in particolare che su viale Monza circolano “migliaia di ciclisti” ed “è una strada pericolosa per tutti: dal 2011 ad oggi 150 feriti all’anno di cui il 69% tra pedoni, ciclisti e motociclisti; un incidente ogni 3 giorni. E sono 2 i motivi: la velocità e la sosta disordinata. Nel tratto di un chilometro tra piazzale Loreto e i ponti della ferrovia, tutti parcheggiano a lisca di pesce, dove invece i cartelli e la segnaletica prevedono la sosta in linea; e lo fanno con il muso dell’auto sul marciapiede e il retro nella corsia veicolare, ed in più spesso si aggiunge la doppia fila. I pedoni sui marciapiedi sono stretti dalle auto che li stringono contro i muri delle case e le vetrine dei negozi. Auto, moto, bici, monopattini in strada devono zizzagare tra il retro delle auto in sosta che sporge in corsia e le doppie file, e stare attenti a chi esce dal parcheggio, senza vedere chi proviene in strada”, sottolinea l’assessore. “Con il progetto la corsia sarà regolare, 2 metri per le bici e 5 metri per le auto, liberi dalla sosta irregolare. In questo primo tratto ci sono oggi 190 parcheggi regolari, con il nostro progetto, lavorando su Monza (+6), via Padova (+90) e via Giacosa (+32), li aumentiamo a 318, 128 in più, +67%. Le auto in sosta irregolari oggi in questo tratto sono 210, il doppio di quelle regolari, noi li riduciamo a 82, che è il vero numero dei posti in meno rispetto a quelli che oggi sostano in viale Monza nel tratto tra Loreto e i ponti della ferrovia, in maniera regolare e irregolare. Quindi stiamo facendo più sicurezza stradale, e mettendo più posti auto regolari”, prosegue.
“Nel tratto di un chilometro tra i ponti della ferrovia e l’incrocio con via Monte S. Gabriele (Gorla), l’offerta di sosta regolare – aggiunge ancora Granelli – è di 607 posti grazie al grande parcheggio di piazzale Martesana, e vi sono circa 37 posti irregolari. Con il progetto i posti regolari aumentano di 129, permettendo a tutti di parcheggiare regolarmente. Il tratto di due chilometri a nord di Gorla già oggi ha un surplus di sosta regolare di 100 posti.
Quindi chi parla di 1.000 posti auto in meno non dice il vero: i posti regolari aumentano, per gli irregolari, nel primo tratto ne riduciamo 82, mentre nel secondo e il terzo tratto aumentiamo la dotazione di nuovi posti anche rispetto agli irregolari”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.