Treno deragliato, si indaga per disastro ferroviario colposo

101

La Procura di Monza ha aperto un’inchiesta per disastro ferroviario colposo, al momento a carico di ignoti, sul deragliamento del treno regionale avvenuto ieri alla stazione di Carnate.  Il treno ha viaggiato per chilometri tra i campi della Brianza, senza nessuno alla guida, finendo per schiantarsi alla stazione di Carnate. Poteva essere una tragedia, ma a bordo del treno ‘fantasma’ viaggiava un solo passeggero, che se l’è cavata con qualche contusione.  A quanto pare, alla stazione di Paderno d’Adda (Lecco), da cui il treno sarebbe dovuto partire alle 12.22, il macchinista e il capotreno sono scesi per concedersi una pausa. Il treno si è messo in moto prima del tempo, senza nessuno alla guida, sfruttando probabilmente una leggera pendenza presente in quel tratto. Viaggiando a bassa velocità per quasi 10 km senza macchinisti, è arrivato poco dopo le 12 alla stazione successiva, quella di Carnate, dove è stato deviato dai tecnici di Rfi su un binario morto.  Oggi nizierà la rimozione dei binari e delle macerie. Trenord ha attivato dei bus sostitutivi lungo la linea. Ieri ci sono state lunghe attese e disagi per i pendolari. 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.