Meteo, ritorna l’anticiclone subtropicale con 35°

102

DAL WEEKEND RITORNA L’ANTICICLONE SUBTROPICALE; RESIDUA INSTABILITÀ ALL’ESTREMO SUD – “Il vortice ciclonico transitato a inizio settimana sull’Italia sta gradualmente perdendo d’intensità, ma sarà ancora causa di instabilità atmosferica tra venerdì e domenica all’estremo Sud, con gli ultimi acquazzoni e temporali (anche localmente intensi) sull’Appennino meridionale e su alcuni tratti costieri di Salento, Basilicata, Calabria e Sicilia, con temperature che si manterranno ancora sotto le medie del periodo su queste aree. Ma la nota saliente dei prossimi 5-7 giorni sarà invece un nuovo deciso rinforzo dell’anticiclone subtropicale sul Mediterraneo occidentale che riporterà una fase decisamente stabile e piuttosto calda soprattutto al Centro-Nord e in Sardegna già a partire da questo weekend e almeno per buona parte della prossima settimana. A segnalarlo è il meteorologo Andrea Vuolo di 3bmeteo.com che aggiunge – “su buona parte dell’Italia le temperature torneranno a salire sopra i 30-32°C, con picchi anche verso i 34-36°C tra lunedì e giovedì su bassa Val Padana, pianure interne di Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna; ancora un po’ più fresco sul basso versante adriatico e sul versante ionico per gli ultimi effetti della circolazione ciclonica in quota che andrà isolandosi sui Balcani, ma comunque anche sul resto del Sud le temperature torneranno – seppur in maniera più graduale – a salire nel corso della prossima settimana. Le città più calde dovrebbero risultare Bologna, Ferrara, Modena, Rovigo, Mantova, Alessandria, Firenze, Roma, Viterbo, Rieti, Terni, Sassari, Oristano e Nuoro, dove i valori termici massimi verso metà settimana potranno raggiungere anche la soglia dei 35°C, se non localmente superarla. L’afa si manterrà al più moderata sui principali centri urbani e lungo le aree costiere, senza raggiungere il forte disagio bioclimatico registratosi nell’ultima settimana di luglio”.

TEMPORALI DI CALORE SU ALPI, NORD APPENNINO E VAL PADANA VERSO FERRAGOSTO – “Tuttavia, nonostante il netto rinforzo del campo anticiclonico di estrazione subtropicale, tornerà a vivacizzarsi l’attività temporalesca tipica del periodo estivo su Alpi, Prealpi e Nord Appennino già dall’11-12 agosto, con qualche temporale di calore (talora localmente intenso) che potrà interessare anche i primi tratti di pianura del Nordovest soprattutto nelle ore tardo-pomeridiane e serali” – avverte il meteorologo Andrea Vuolo di 3bmeteo.com – “prima di un possibile fronte atlantico più organizzato che potrebbe raggiungere il Nord Italia e parte del Centro proprio verso il Ferragosto, dove – secondo gli ultimi aggiornamenti modellistici – si potrebbe registrare un passaggio di rovesci e temporali più organizzati anche sulle pianure del Nord e su parte del Centro, seppur in un contesto termico piuttosto caldo. Si tratta comunque ancora di una tendenza che dovrà essere confermata o meno nei prossimi aggiornamenti modellistici, in quanto la distanza temporale risulta ancora piuttosto elevata per poter scendere nel dettaglio”, conclude il meteorologo Andrea Vuolo da 3bmeteo.com.

Commenti FB
Articolo precedenteFurti sulle auto, arrestato 22enne moldavo dopo inseguimento rocambolesco
Articolo successivoCoronavirus, Pregliasco a Radio Lombardia: attenzione alla seconda ondata
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.