Un chilo e 800 grammi di marijuana nel casolare, a Monza arrestato 44enne

101

Ieri mercoledì 5 agosto, la Polizia di Stato di Milano ha arrestato, a Monza, un 44enne italiano per detenzione e spaccio di stupefacenti. I poliziotti della Squadra Investigativa del Commissariato Villa San Giovanni, sono risaliti a un uomo che spacciava marijuana all’interno della propria abitazione nel capoluogo brianteo. Le indagini hanno fatto emergere come il 44enne, incensurato di professione fotografo, forte del fatto di utilizzare “marijuana legale” per motivi professionali, detenesse e spacciasse droga pensando di avere una copertura che lo mettesse al riparo da eventuali controlli.

Ieri mattina alle 8.00 gli agenti del Commissariato Villa San Giovanni hanno perquisito la villa del 44enne che ha dichiarato di non detenere in casa droga o armi: i poliziotti hanno prima rinvenuto 22 grammi di marijuana legale, cosi come dichiarato dal proprietario dell’abitazione, e poi hanno esteso i controlli, con l’ausilio di due unità cinofile della Questura, al giardino e alle varie pertinenze della proprietà, tra cui un casolare. Nonostante quanto dichiarato dall’uomo, i poliziotti hanno rinvenuto all’interno della casa un bilancino di precisione e, nascosti dentro una scarpa, 1.870 euro mentre nel soggiorno hanno trovato 30 cartucce da fucile calibro 20. Grazie al prezioso aiuto e fiuto dei cani poliziotto e alla bravura dei rispettivi conduttori data la presenza in casa di “marijuana legale”, gli agenti hanno trovato, all’interno di un sacchetto di nylon dentro il casolare, 1.800 grammi di marijuana e altre 5 cartucce calibro 12. L’uomo è stato, quindi, arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti e indagato in stato di libertà per omessa consegna di armi.

Commenti FB
Articolo precedenteCoronavirus, Gallera: medici di base potranno prenotare tamponi
Articolo successivoScuola: studio Bicocca, 65% mamme lavoratrici bocciano Didattica a distanza
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.