Fondi Lega, domani interrogatorio del presunto prestanome

Sarà sentito domani mattina Luca Sostegni.

45

E’ fissato per domani mattina alle 9 nel carcere di San Vittore a Milano l’interrogatorio del presunto “prestanome” Luca Sostegni, fermato due giorni fa prima che partisse per il Brasile nell’ambito dell’inchiesta su una presunta compravendita a prezzo gonfiato di un immobile nel Milanese per la Lombardia Film Commission. A Sostegni i pm di Milano contestano il pericolo di fuga, quello di inquinamento probatorio e quello di reiterazione dei reati. Sostegni negli ultimi tempi viveva in Brasile ed era rientrato nei mesi scorsi in Italia, per la precisione in Toscana, dove ha trascorso il periodo del lockdown. L’aggiunto Eugenio Fusco e il pm Stefano Civardi hanno inoltrato al gip la richiesta di convalida del fermo e di custodia in carcere. Da quanto si è appreso, dopo il fermo Sostegni avrebbe già reso alcune dichiarazioni utili per le indagini in carcere.
L’inchiesta vede indagati anche tre commercialisti, tra cui Michele Scillieri dello studio in cui a fine 2017 è stato registrato e domiciliato il movimento “Lega per Salvini premier”. I flussi legati alla compravendita sono al vaglio dei finanzieri, che stanno cercando di capire chi siano i reali beneficiari degli 800mila euro versati dalla fondazione ma di cui si sarebbero in gran parte perse le tracce. Sempre che le persone che compaiono nell’inchiesta milanese siano le stesse che avrebbero gestito la cosiddetta “cassa esterna” della Lega su cui sta indagando la Procura di Genova.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.