Il Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf di Milano ha fermato, mentre stava scappando in Brasile, Luca Sostegni, intervenuto in una presunta compravendita gonfiata di un immobile a Cormano (Mi). L’uomo è accusato di peculato ed estorsione, legati alla vendita del capannone alla fondazione Lombardia Film Commission, tramite l’immobiliare Andromeda. La misura, fa sapere la Procura, si è resa necessaria perché l’indagato era in fuga verso il Brasile. La compravendita, molto discussa, anche a livello politico, è finita sotto la lente dei magistrati e di inchieste giornalistiche di questi mesi.  Secondo le indagini il prezzo di vendita sarebbe stato gonfiato fino ad 800mila euro, mentre il valore era di 400mila euro. Ad architettare l’operazione sarebbe stato Michele Scillieri, commercialista con studio a Milano dove a fine 2017 è stato registrato e domiciliato il movimento “Lega per Salvini premier”. Come risulta dagli atti, il commercialista è indagato con altri due ideatori dell’operazione, Alberto Di Rubba, ex presidente della Fondazione ed ex revisore dei conti del gruppo alla Camera e Andrea Manzoni, altro professionista di fiducia.

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.