Cadavere carbonizzato alla Bovisasca: due condanne a 30 anni

39

Si è chiuso con due condanne a 30 anni e un patteggiamento di 5 il processo sull’omicidio di Hernandez Tautiva Cristian Giovanny, il colombiano di cui sono stati trovati i resti carbonizzati il 30 marzo dello scorso anno nel quartiere Bovisasca, a Milano. L’accusa aveva chiesto l’ergastolo per Jhonathan Hernandez Vega e Dilan Mateus Carddenas, che sono stati invece condannati a 30 anni di reclusione. Ha patteggiato 5 anni William Gomez Arango, finito in carcere con l’accusa di aver aiutato gli altri due colombiani a tagliare il corpo e a nasconderlo. Testimone principale dell’indagine è stata la compagna di William Gomez Arango. Durante una grigliata organizzata a casa dalla coppia, Vega e Carddenas avrebbero ucciso il giovane colombiano perché avrebbe aiutato a nascondersi un suo connazionale, con il quale i due avrebbero avuto dei conti in sospeso (tra cui una precedente aggressione in Argentina). Carddennas era stato fermato in Francia, dopo l’omicidio, e poi estradato in Italia.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.