Fabrizio Sala, vicepresidente e assessore regionale alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese, e Giulio Gallera, assessore al Welfare, hanno inaugurato oggi a Monza il ‘Settore B’ del monoblocco dell’ospedale San Gerardo. Alla presentazione sono intervenuti anche il direttore generale Mario Alparone e il sindaco di Monza Dario Allevi. Tra i lavori effettuati figurano il rinforzo strutturale dei pilastri, nuovi ascensori per il pubblico e per i pazienti, nuove camere di degenza e interventi di adeguamento energetico.

“Anche questa struttura che oggi si presenta fortemente rinnovata ha vissuto e affrontato una fase difficile per la Lombardia – ha detto l’assessore al Welfare Giulio Gallera – ma il sistema ha retto perché gli ospedali hanno accolto pazienti fino al limite, qui – ad esempio – ne sono arrivati 1.700. L’eccellenza del sistema sanitario, caratterizzato anche per i tanti interventi infrastrutturali come questo, ha consentito di avere luoghi pronti messi a disposizione dei pazienti Covid aumentando la capacità ricettiva”. “Cosi’ – ha proseguito Gallera – è avvenuto a Voghera, dove era disponibile il nuovo Pronto soccorso o l’unità coronarica di Busto Arsizio utilizzate per posti letti di terapia intensiva, pronti a ricevere i pazienti”. “Oggi – ha concluso l’assessore lombardo – luoghi come questo tornano a essere a disposizione del territorio: 300 posti letti, un altro passo avanti per rafforzare uno delle nostre punte di eccellenza”.

“Aver realizzato la ristrutturazione di un terzo dell’ospedale in un periodo drammatico come questo – ha sottolineato il vicepresidente Sala – fa capire la forza e il temperamento di chi ha voluto fortemente quest’opera. Il San Gerardo ha dimostrato di saper reggere l’urto grazie al personale medico e sanitario e a un’organizzazione di assoluto livello. Il San Gerardo dovrà diventare Irccs ma è già di fatto un ospedale di ricerca grazie alla collaborazione dell’Università Milano Bicocca, la prima in Italia per pubblicazioni medico scientifiche”. “La nuova sfida – ha concluso Fabrizio Sala – è la ricerca e la ricerca parte da eccellenze come il San Gerardo. Siamo orgogliosi di averlo in Brianza e tutto il territorio è grato per ciò che ha fatto durante questa pandemia e per ciò che farà per tutta la collettività”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.