Denunciati dai colleghi i tre dipendenti delle Entrate arrestati (VIDEO)

Visure facili in cambio di micro-mazzette: l'inchiesta dei carabinieri di Milano è partita dopo un'indagine interna e la denuncia della stessa Agenzia.

104

È partita dalla segnalazione di due dipendenti l’indagine interna e quella degli inquirenti che ieri ha portato all’arresto (ai domiciliari) di tre impiegati dell’Agenzia delle Entrate di Milano. I tra sono accusati di corruzione: avrebbero intascato, come mostrano le immagini delle telecamere spia installate dai carabinieri, mazzette per far avere visure e atti a vari professionisti senza attese e senza il versamento dei diritti di consultazione o di copia previsti dalla legge. Si tratterebbe di micro-mazzette nell’ordine dei cento euro per volta. Ecco le immagini degli investigatori.

La stessa Agenzia delle Entrate in una nota precisa che “l’indagine della Procura è stata avviata in seguito ad una propria segnalazione frutto di un‘indagine interna originata dalle dichiarazioni di due dipendenti. L’Agenzia ha collaborato fin dal 2017 con gli inquirenti, anche su incarico della Procura, per fornire gli elementi utili a fare luce sulla vicenda”. L’Agenzia delle Entrate inoltre “ha già disposto il previsto procedimento disciplinare di sospensione immediata dal servizio degli arrestati e continuerà a collaborare con gli inquirenti per la tutela della propria immagine e dell’integrità di tutti i propri dipendenti onesti e del loro lavoro al servizio dei cittadini”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.