Insulti omofobi durante un intervento chirurgico, sospeso il primario

135

“Ma guardate se io devo operare un frocio di merda, sieropositivo del cazzo! Si divertono e poi va cosa dobbiamo operare!”. Sono queste le pesanti parole che un chirurgo dell’ospedale di Cittiglio, in provincia di Varese, avrebbe detto in sala operatoria alla presenza di medici e infermieri, con il paziente sedato, durante un’operazione il 25 marzo scorso. Un collega del medico ha presentato un esposto alla direzione dell’ospeale, all’Asst Sette Laghi e al Tribunale del Malato di Varese. Secondo il documento il chirurgo si sarebbe innervosito senza una apparente ragione. Un dottore presente in sala operatoria dopo aver sentito i vari insulti avrebbe risposto al chirurgo “Mi scusi, io sono frocio, ha problemi con i froci?”, venendo cacciato dalla sala. Sempre durante l’operazione il medico si sarebbe lamentato delle attrezzature mediche e avrebbe preso di mira il direttore generale, incolpandolo e definendolo un “coglione leghista di merda”. Intanto l’Ordine dei Medici di Varese sta valutando la dinamcia dell’episodio e ha dichiarato che per ora non è stata emessa alcuna sanzione o provvedimento disciplinare a carico del chirurgo.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.